axel Nessun commento

L’ ultimo decreto c.d. “semplificazione ed innovazione digitale” approvato dal Governo stabilisce che dal 28 Febbraio 2021 l’identità digitale SPID e la Carta d’Identità Elettronica Italiana saranno le uniche credenziali per accedere ai servizi digitali della pubblica amministrazione, anche se le vecchie credenziali potranno comunque essere utilizzate fino al 30 Settembre 2021.

Attraverso questo sistema, il Governo mira a semplificare l’accesso ai servizi pubblici digitali, a fronte di un risparmio di risorse e di tempo.

Centrale diventerà l’applicazione Io, che è etichettato come il canale per accedere dallo smartphone a tutti i servizi pubblici. Gli utenti saranno in grado di effettuare autocertificazioni, ma anche istanze e dichiarazioni direttamente dallo smartphone, oltre che i pagamenti tramite PagoPA.

Un aspetto importante è che SPID e CIE grazie a questo decreto avranno lo stesso valore di un qualsiasi documento d’identità nelle pratiche online. In questo modo non sarà più necessario fare fotocopie, inviare allegati o fax.

Per maggiori informazioni via su https://www.spid.gov.it/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *